Contatti e Dove Siamo

image

Recapiti

Email: info@torretteetrusche.it
Telefono: 338 8829581 - 0564 881015

Come arrivare

Indirizzo: Strada Provinciale Pedemontana 91 - 58011 Capalbio (GR) Toscana
Coordinate GPS: 42.419635, 11.312074

Dintorni

Il B&B Le Torrette Etrusche è distante solo 2 km dal mare, si trova inoltre nelle vicinanze di numerose località di interesse storico,
naturalistico ed archeologico che ti offrono l'opportunità di organizzare escursioni interessanti e di varia natura.
Di seguito illustriamo i luoghi limitrofi che meritano una visita con le relative distanze dal B&B.

Post Image

Villa di Settefinestre, Villa delle Colonne e Ruderi di Capalbiaccio

Adiacenti al B&B le rovine di una monumentale villa romana chiamata Villa delle Colonne o Sughereto di Ballantino dove sono ben visibili anche dalla strada le mura perimetrali a torrette circolari (da qui il nome al B&B “Le Torrette Etrusche”) probabile dimora di facoltosi esponenti del senato romano che vi abitarono tra il I ed il II sec. d.C. A poche centinaia di metri la Villa Settefinestre di tarda epoca romana e con distanza simile i ruderi del castello di Capalbiaccio sull’omonimo colle risalenti al XII sec. Detti siti sono tutti circondati da imponenti alberi di ulivi.

Percorso Vetta Mare

Percorso Vetta Mare

A pochi metri dal B&B passa il percorso di 136 chilometri che attraversando i luoghi più suggestivi della Maremma ha lo scopo di unire la montagna al mare, dal Monte Amiata a Porto Ercole, mettendo al centro dell’interesse turistico l’escursionismo ed il cicloturismo.

Post Image

Spiaggia "la Tagliata Etrusca", Spacco della Regina e Ansedonia

A 2 km dal B&B troviamo la spiaggia della “Tagliata Etrusca” di notevole importanza storico archeologica per i resti dell’antico porto romano. Ai piedi del promontorio di Ansedonia segnaliamo lo Spacco della Regina, una suggestiva fenditura naturale nella parete rocciosa. Sul punto più alto della collina in posizione dominante sul mare, si trova il sito archeologico dell’antica Città di Cosa risalente all’anno 273 a.C. La spiaggia si sviluppa su entrambi i versanti della collina di Ansedonia, ci sono comodi accessi dal parcheggio e sia spiaggia libera che stabilimenti balneari.

Tagliata Etrusca

Tagliata Etrusca

Spiaggia La Tagliata Etrusca

Spiaggia "La Tagliata Etrusca"

Post Image

Riserva Naturale Duna Feniglia

A 3 km la Riserva Naturale Duna Feniglia è una rigogliosa pineta lunga 7 km che va da Ansedonia all’Argentario dove poter ammirare daini liberi di muoversi in un ambiente di qualità. Corre parallela all’omonima spiaggia rinomata per la sabbia fine ed il mare cristallino. Ad ogni km vi è un accesso al mare, più ci si spinge verso il centro e maggiore è la possibilità di godere di una spiaggia selvaggia e tranquilla anche nei mesi di Luglio ed Agosto. L’accesso è consentito soltanto a piedi o in bicicletta. Il parcheggio auto è antistante l’accesso, è altresì possibile recarsi direttamente in spiaggia.

Post Image

Riserva Naturale Duna Feniglia

Post Image

Riserva Naturale Duna Feniglia

Post Image

Sito archeologico di Cosa

A 3 km, sulla sommità della colle di Ansedonia, il sito archeologico di Cosa, un’antica colonia romana fondata nel 273 a. C. con possenti mura di cinta, strade basolate, Foro, Acropoli ed anche un porto; nel 1329 venne devastata dall’esercito senese e rimase disabitata fino ai giorni nostri.

Post Image

Sito archeologico di Cosa

Post Image

Sito archeologico di Cosa

Post Image

Spiaggia di Capalbio "Playa la Torba"

A 3 km la spiaggia “playa la Torba” denominata anche “i Caraibi in Maremma” per l’ambiente incontaminato e le sue acque cristalline. Dalla spiaggia la vista si perde all’orizzonte verso il promontorio dell’Argentario, l’isola di Giannutri e delle Formiche di Burano. Girando lo sguardo verso sud si resta estasiati da una meravigliosa costa lunga 12 km con profumi di macchia mediterranea che arriva al confine con il Lazio. Vi è un comodo accesso dal parcheggio ed offre spiaggia libera e un attrezzatissimo stabilimento balneare.

Post Image

Oasi WWF Lago di Burano

A 8 km l’oasi di Burano si estende su un’area di 410 ettari lungo la costa incontaminata formata da dune sabbiose e macchia mediterranea tra Ansedonia ed il Chiarone. Importante luogo di svernamento e sosta di uccelli come fenicotteri, oche selvatiche, gabbiani, beccapesci, tarabusi, aironi ecc. che possono essere ammirati tramite le postazioni di osservazione. All’interno dell’area vi è l’omonimo lago salmastro con la Torre di Buranaccio del XVI sec. Segnaliamo infine che è la prima Oasi WWF istituita in Italia.

Post Image

Oasi WWF Lago di Burano

Post Image

Oasi WWF Lago di Burano

Post Image

Oasi WWF Lago di Burano

Post Image

Oasi WWF Laguna di Orbetello

A 10 km l’Oasi WWF di Orbetello si estende su un’area di ca. 1000 ettari considerando anche la Riserva Naturale al suo interno. È situata in un sito di importanza internazionale non solo per l’immensità ma anche per la sua posizione lungo le rotte migratorie di uccelli come fenicotteri, cavalieri d’italia, aironi, falchi. È possibile avvistarli dall’interno di un casale spagnolo del 1600.

Post Image

Oasi WWF Laguna di Orbetello

Post Image

Oasi WWF Laguna di Orbetello

Post Image

Oasi WWF Laguna di Orbetello

Post Image

Oasi WWF Laguna di Orbetello

Post Image

Orbetello

A 10 km Orbetello, un’elegante cittadina situata in mezzo all’omonima laguna, con le mura di origine etrusca, il Duomo con bellissimo rosone sulla facciata, ed il Molino Spagnolo di forma circolare divenuto il simbolo caratteristico di Orbetello.

Post Image

Orbetello

Post Image

Orbetello

Post Image

Capalbio

A 12 km dal B&B si trova Capalbio, borgo medievale circondato dalla campagna maremmana. Percorrendo il camminamento intorno alle sue mura si ha la sensazione di vivere in epoche antiche; i vicoli e le caratteristiche piazzette, in estate sono sovente teatro di iniziative e manifestazioni culturali. Il panorama che si può ammirare dalla rocca medievale del castello spazia a 360° sulle colline circostanti e verso la costa lo sguardo si perde sul mare fino all’isola di Giannutri.

Post Image

Capalbio

Post Image

Capalbio

Post Image

Capalbio

Post Image

Giardino dei Tarocchi

A 14 km dal B&B, in località Garavicchio, un parco artistico realizzato dalla scultrice Niki de Saint Phalle tra gli anni 70 e il 2002 quando l’artista è mancata, è aperto al pubblico dal 1998. Non ci sono parole per descrivere le emozioni che suscita, tutte diverse tra loro.

Post Image

Giardino dei Tarocchi

Post Image

Giardino dei Tarocchi

Post Image

Monte Argentario (Porto S. Stefano e Porto Ercole)

Porto S. Stefano a 20 km e Porto Ercole a 16 km dal B&B, sono i due pittoreschi borghi marinari dell’Argentario. Il bellissimo lungomare di Porto S. Stefano consente piacevoli passeggiate con vista su Talamone, da non perdere la strada panoramica dove è possibile ammirare numerosi paesaggi mozzafiato, da qui è possibile imbarcarsi per raggiungere le isole del Giglio e di Giannutri. A Porto Ercole con una gradevolissima passeggiata sul lungomare si raggiunge il cuore antico del borgo, caratterizzato da vicoli, scalinate, piazzette che si affacciano sul mare ed infine la Rocca, fortezza spagnola risalente al XVI sec. Ma non solo, altre fortezze da visitare, molto ben conservate, sono Forte Filippo e Forte Stella.

Post Image

Monte Argentario (Porto S. Stefano e Porto Ercole)

Porto Ercole

Porto Ercole

Terme di Saturnia

Terme di Saturnia

A 55 km dal B&B, già il popolo romano traeva beneficio da queste acque sulfuree che sgorgano ad una temperatura costante di 37°C. Gli amanti della natura possono immergersi spartanamente alle cascate del Gorello, in aperta campagna, libere, accessibili a qualsiasi ora del giorno e della notte, illuminate dalla luna e dalle stelle. Chi invece preferisce un ambiente confortevole può recarsi presso la struttura termale con piscine e centro benessere.

pitigliano

Pitigliano

A 60 km un incantato borgo medievale denominato “la piccola Gerusalemme” e “la città del tufo”, infatti arrivando a Pitigliano la vista mozzafiato è di un borgo su di uno sperone di tufo; da non perdere le sue cantine scavate nel tufo, oltre le vie cave e le necropoli etrusche.

sovana

Sovana

A 62 km un piccolissimo borgo dove il tempo si è fermato ai tempi dei nostri avi, presenta una bellissima pavimentazione rossa a spina di pesce e, anche qui da non perdere le vie cave e le più importanti necropoli etrusche.

Post Image

Isola del Giglio

Raggiungibile in circa 50 minuti di navigazione con i traghetti di linea da Porto S. Stefano che, nel periodo estivo, partono mediamente ogni ora. Si approda a Giglio Porto, vivace centro abitato con negozi di artigiani, bar e ristorantini. Con uno scooter a noleggio o con pullman di linea su raggiunge Giglio Castello, un piccolo borgo antico a 400 metri s.l.m. con incredibile vista panoramica, infine Giglio Campese, la spiaggia più famosa dell’isola, che regala tramonti indimenticabili.

Post Image

Isola del Giglio

Post Image

Isola del Giglio

Post Image

Isola di Giannutri

Raggiungibile in circa un’ora di navigazione da Porto S. Stefano, viene effettuata una sola corsa al giorno di andata ed una per il ritorno. Vero paradiso marino, è la meta più ambita dai subacquei per la bellezza dei suoi fondali.

Post Image

Isola di Giannutri

Post Image

Isola di Giannutri